• Cinque per mille

    Quest'anno un motivo in più per versare il tuo cinque per mille alle Voci di mezzo, il codice fiscale dell'associazione è: 97456710157.
    Grazie!

  • Accessi

  • Newsletter

La ballata del Pinelli – note storiche

Il canto racconta gli ultimi istanti di vita di Giuseppe Pinelli, ferroviere anarchico milanese fermato illegalmente dalla polizia durante le prime indagini sulla strage di Piazza Fontana. La verità ufficiale sulla morte di Pinelli, precipitato da una finestra della questura al termine di tre giorni di interrogatorio, (quella del “malessere attivo” sostenuta dalla magistratura e quella del suicidio sostenuta dalla polizia) non ha mai convinto. Il canto esprime una verità supportata da un enorme lavoro di controinformazione e mai divenuta ufficiale: quella dell’assassinio del ferroviere milanese da parte della polizia.

La Ballata del Pinelli venne scritta da quattro giovani anarchici del circolo Gaetano Bresci di Mantova, Giancorrado Barozzi, Dado Mora, Flavio Lazzarini e Ugo Zavanella. La sera stessa dei funerali, tornati da Milano, si riunirono al circolo e improvvisarono le strofette sull’aria dell'” Inno del sangue”, noto anche come “Il feroce monarchico Bava”.

ascolta la testimonianza di Ugo Zavanella al microfono di Lorenzo Valera



  • cerca per categoria

  • Corsi di canto e seminari

    Dal 2 ottobre 2018, ogni martedì alle 19.30, ricomincia all’Arci Scighera il corso di canto popolare delle Voci di mezzo.

    Dall’8 ottobre, ogni lunedì alle 20.30, all’Arci Corvetto una novità: le serate di InCantiere: per cantare popolare con serate a tema.

    Iscrivetevi alla newsletter per tutte le informazioni sulle attività delle Voci di mezzo.