• Cinque per mille

    Quest'anno un motivo in più per versare il tuo cinque per mille alle Voci di mezzo, il codice fiscale dell'associazione è: 97456710157.
    Grazie!

  • Accessi

  • Newsletter

5 maggio, un sabato di musica popolare con il Cantamaggio e i Vincanto

locandina cantamaggio 2018Il Cantamaggio, una tradizione antica che a noi piace ancora. Con il coro di quartiere Bovisa InCanta, l’appuntamento è per sabato 5 maggio dalle 14: una passeggiata canora e godereccia, a tappe attraverso Bovisa, per dare il benvenuto alla bella stagione.

E dalle 20 si continua col canto popolare!

Voci di Mezzo e CasciNet ospitano il trio toscano dei Vincanto, per presentare il loro ultimo album: “Il Canto Rovesciato”.

ore 20: cena vegetariana. Costa 10 euro e bisogna prenotare scrivendo a eventi@cascinet.it  o telefonando al 347-7800724

ore 21: concerto dei Vincanto. Ingresso a offerta libera (minimo consigliato 5 euro)

Domenica 6 maggio i Vincanto restano a Milano per un laboratorio di canto popolare che riprenderà i brani del cd.  Il laboratorio inizia alle 10.30, dura tre ore e costa 15 euro. Non sono necessarie particolari competenze musicali. Al Magazzino Musica di via Soave 3.
Per info e iscrizioni: vincanto6maggio@libero.it

locandina concerto vincanto

————————
IL CANTO ROVESCIATO
Il canto rovesciato è un disco che rispecchia la direzione principale che ha preso il lavoro dei Vincanto negli ultimi anni: sono in evidenza le voci e la polifonia, spesso a cappella, con brani non solo toscani ma di tutta Italia, negli arrangiamenti originali del gruppo. Lo stile del trio tenta di coniugare attenzione filologica e libertà espressiva, a partire dalla convinzione che la musica di tradizione orale sia un mondo con una sua peculiare estetica che merita di essere valorizzata nella sua specificità, poiché in questa diversità sta il suo vero valore (anche per questo è un canto “rovesciato”). I Vincanto tentano di percorrere questa strada con la loro ricerca sul timbro e sull’armonia, riducendo all’osso la strumentazione e cercando di mostrare la bellezza e la complessità dei repertori di tradizione orale italiana: privati di inutili fronzoli che apparentemente dovrebbero “nobilitarli” o renderli più fruibili al vasto pubblico, questi repertori risultano tanto più attuali nei contenuti e contemporanei nella loro forma.
Il canto rovesciato è il canto di quella parte di umanità che sopportava le ingiustizie dei padroni, partiva per guerre che non aveva voluto o per terre lontane in cerca di diverse opportunità. Un’umanità che ogni tanto però alzava la testa ed era in grado di lottare per rivendicare i propri diritti, che sapeva esprimere in un canto la propria volontà di esistere, anche solo raccontando la propria condizione.
In questo disco troverete le storie di molti uomini e donne coraggiosi, che hanno lottato per rendere i loro territori, luoghi dove si potesse vivere una vita più giusta e dignitosa. Uomini e donne che sono spesso stati completamente dimenticati, come Lorenzo Panepinto, un siciliano che vuole uscire dal rapporto di sudditanza nei confronti delle culture mafiose e padronali, che oppone il proprio corpo e la propria vita all’ingiustizia e alla sopraffazione.
Un canto rovesciato, “l’altro” canto, quello lontano dalle pagine della storia ufficiale, dalla storia scritta dai padroni e dai generali, quello degli intellettuali come Gianni Bosio, che “andavano a scuola dal popolo”, intellettuali rovesciati, appunto.

 



  • cerca per categoria

  • Corsi di canto e seminari

    Dal 2 ottobre 2018, ogni martedì alle 19.30, ricomincia all’Arci Scighera il corso di canto popolare delle Voci di mezzo.

    Dall’8 ottobre, ogni lunedì alle 20.30, all’Arci Corvetto una novità: le serate di InCantiere: per cantare popolare con serate a tema.

    Iscrivetevi alla newsletter per tutte le informazioni sulle attività delle Voci di mezzo.